ItalyGuides.it rivoluziona il tuo modo di fare il turista! Italia in Realtà Virtuale Viaggio virtuale a Firenze, la città del Rinascimento, Italia in Realtà Virtuale Audioguide su Firenze. Le Audio guide di Firenze in mp3 o iPod Mappa di Firenze - Mappa interattiva di Firenze, Piantina di Firenze, Cartina di Firenze Photo gallery di Firenze, galleria fotografica, Foto di Firenze Hotel a Firenze con prenotazione diretta online. Scegli tra più di 200 Alberghi a Firenze  Segway tour a Firenze
deuFrançaiseespItalianoEnglish

- Il Campanile (Torre di Giotto) -

L'attività di Giotto architetto è documentata, oltre che nelle Vite di Vasari (dove è definito 'scultore e architetto') soprattutto dall'incarico che egli ricevette nel 1334, quale magister e gubernator della fabbrica del duomo di Firenze.

A sostegno di questo interesse, tra l'altro, vi è l'attenzione e la cura che egli ha sempre dedicato alla definizione dello spazio architettonico in pittura. Inoltre, a Giotto viene attribuita la costruzione della cappella Scrovegni, a Padova, dove ritroviamo molte analogie negli edifici dipinti dall'artista. E sempre, forse, in qualità di magister, Giotto realizzò il ponte della Carraia, inaugurato nel 1337 e oggi scomparso, di cui si apprezzavano la semplicità della struttura e la tecnica evoluta.

È certo, invece, che fu suo il progetto per il campanile del duomo di Firenze, noto come campanile di Giotto. A questa torre, creata più come monumento decorativo che strettamente funzionale, Giotto si dedicò dal 1334 al 1337, anno della sua morte, preferendolo ai lavori della vicina cattedrale, che nel frattempo gli erano stati assegnati.

L'esecuzione procedette lentamente, dal momento che Giotto realizzava il rivestimento esterno insieme alla costruzione della struttura, rallentando i lavori. E alla sua morte, non riuscì a vederne completata che una prima parte, fino all'altezza del l'ingresso cuspidato.

A succedergli, nel 1348, fu Andrea Pisano, seguito da Francesco Talenti, che nel 1359 portò a termine l'opera.

Il campanile, alto 84,70 metri, è a pianta quadrata, con robusti pilastri angolari di forma ottagonale che percorrono tutta l'altezza, conferendo alla costruzione un notevole senso di continuità.

La chiarezza della geometria del volume, insieme all'impianto decorativo, collocano il campanile in perfetta sintonia con il duomo e lo spazio urbano della piazza.