72729

Torre e Casa Campatelli

 

Torre e Casa Campatelli è un palazzo settecentesco che ingloba una delle famose torri di San Gimignano. Il nucleo originario risale alla metà del XII secolo e consiste nella torre medievale: una tipica casa-torre di modello pisano, alta in origine 11 metri, poi rialzata fino a raggiungere i 28 metri di oggi.

Torre e Casa CampatelliLe torri si elevavano allo scopo di manifestare il potere delle famiglie locali, ma in alcuni casi, come Torre Campatelli, potevano essere vere e proprie case, con gli ambienti distribuiti in verticale sui solai in legno, oggi in parte ricostruiti.

Nel corso dei secoli si aggiunsero alla torre diverse costruzioni adiacenti, finchè alla metà del Settecento l’edificio appariva come un tipico palazzo con la facciata intonacata in stile fiorentino.

Nei primi decenni dell’Ottocento i Campatelli, famiglia di imprenditori e proprietari terrieri, acquistano l’intero edificio, trasformandolo in una casa alto-borghese tradizionale, dove si veniva per gestire gli affari e le rendite dei terreni di proprietà appena fuori San Gimignano e per trascorrere le vacanze.

Torre e Casa CampatelliNel 2005 Lydia Campatelli, ultima proprietaria di casa, ha donato al FAI Torre e Casa Campatelli a condizione che fosse aperta al pubblico, insieme agli arredi e alle collezioni in essa contenute tra cui spiccano i quadri di Guido Peyron (1898-1960), pittore fiorentino di fama, zio della donatrice.

La visita inizia dalle soffitte e nella torre, dove si svolge uno spettacolo di proiezioni immersive – un film intitolato “Mille anni a San Gimignano” – che anima le pareti di della stessa casa e si integra con un modello della città realizzato in prezioso alabastro, in un affascinante rimando di suggestioni visive e sonore che introduce alla storia di San Gimignano.

Torre e Casa CampatelliAllo stesso piano si trova uno spazio a disposizione del pubblico dove consultare libri sulla città e il territorio e scoprire, in una piccola mostra temporanea, oggetti e curiosità provenienti dall’archivio di famiglia di Casa Campatelli.

La visita prosegue al piano nobile, ricostruito e allestito come alla fine dell’Ottocento, grazie ad arredi ed oggetti originali della famiglia, integrati con cura e dettaglio, restituisce a tutti il piacere di immergersi nell’atmosfera sospesa di un tempo passato, passeggiando tra i saloni e camere da letto dove si trovano quadri, documenti, oggetti e fotografie raccolti dalla donatrice, che illustrano personaggi e vicende, costumi e mode di una tipica famiglia alto-borghese toscana.