ItalyGuides, Viaggio virtuale in italia Roma virtuale - panorami, audio guide per iPod e video in HDTV Audioguide - Audio guide su Roma Antica, Le audio guide di Roma in mp3 o per iPod Photo gallery di Roma, galleria fotografica, Foto di Roma Prenotazione hotel e alberghi a Roma Segway tour a Roma
deuFrançaiseItalianoEnglish

Benvenuti nella città eterna: Viaggio virtuale a Roma, Italia in Realtà Virtuale

Il colosseo, Roma L’anfiteatro Flavio è il più grande ed imponente anfiteatro del mondo Romano ma anche il più celebre dei monumenti di Roma conosciuto con il nome di "Colosseo". Iniziato dall’imperatore Vespasiano della famiglia Flavia fu inaugurato da suo figlio Tito nel 80 d.c. Il Pantheon è il monumento romano che vanta il maggior numero di primati: è il meglio conservato, ha la cupola in muratura più grande di tutta la storia dell'architettura, è considerato l'antesignano di tutti moderni luoghi di culto, ed è stata l'opera dell'antichità più copiata ed imitata. San Pietro, Roma Splendido fondale allo scenografico abbraccio del colonnato del Bernini, e nel cuore della Città del Vaticano, spicca sull'omonima piazza la facciata della Basilica di San Pietro, massimo tempio della Cristianità e meta di pellegrinaggio per i Cattolici di tutto il mondo.
Ha dimensioni colossali: occupa un'area di 22mila metri quadri, la cupola ha un diametro di 42 metri e mezzo ed è alta, fino alla sommità della croce, 136,57 metri. All'interno vi sono 45 altari, 11 cappelle, circa 10mila
Non si potrebbe immaginare Roma senza lo straordinario contrappunto delle sue piazze e delle sue fontane. Racchiuse nella trama dei quartieri rinascimentali e barocchi o progettate come scenari spettacolari dei piŁ importanti assi viari, le piazze di Roma costellano la cittł di una molteplicitł di accenti storici, architettonici e turistici. Nell'area immediatamente adiacente a Piazza Venezia, oltre il Vittoriano, si sviluppa una delle zone archeologiche più importanti del mondo, il Foro Romano.
Questa valle compresa tra il Campidoglio e il Quirinale, bonificata con opere di drenaggio e con la costruzione di un canale diretto al Tevere (la 'Cloaca Maxima') ad opera di Tarquinio il Superbo, già verso la fine del VII secolo fu destinata ad accogliere i mercati e la vita pubblica della città. Foro era il termine con il quale i Romani indicavano, appunto, la piazza centrale dell'insediamento urbano, dove si raccoglievano le funzioni amministrative, giuridiche, commerciali e religiose. I Musei Vaticani
L'area compresa tra il Tevere e il gruppo di colli più vicini al fiume - Campidoglio, Palatino e Aventino - era anticamente occupata dal Foro Boario (da bos, bue), luogo dove si svolgeva il mercato del bestiame.
Questa pianura ebbe un'importanza fondamentale fin dalle origini di Roma: qui si incrociavano il Tevere e la via che collegava, da nord a sud, l'Etruria alla Campania. In epoca romana, l'imponente volume del Castel S. Angelo appariva molto diverso da ciò che vediamo oggi: voluto e probabilmente ideato dallo stesso imperatore Adriano come mausoleo di famiglia, era costituito da un enorme cilindro, di circa 65 metri di diametro, rivestito di tufo e travertino e coperto da una fitta vegetazione d'alberi, al centro del quale si innalzava un cilindro più piccolo, più o meno come prevedeva il più antico mausoleo di Augusto - i cui resti si possono vedere oggi in Piazza Augusto imperatore, accanto all'Ara Pacis. Doveva essere circondato da numerose sculture e, a coronamento, vi era la statua in bronzo forse dello stesso imperatore in veste di Sole, alla guida di una quadriga. Iniziato nel 123 fu poi terminato sotto Antonino Pio e servì da tomba imperiale fino a Caracalla, ucciso nel 217. Villa Borghese, Roma Italia
Terme di Caracalla, Roma Costruite tra il 212 e il 217 da Caracalla, figlio dell'imperatore Settimio Severo e lui stesso imperatore fino al 217 - anno della sua uccisione - queste terme sono uno dei più immensi e suggestivi complessi monumentali dell'antica Roma. Le sue gigantesche strutture, le cui rovine, alle pendici dell'Aventino, impressionano ancora oggi, potevano ospitare fino a 1600 persone. Piazza del Campidoglio, Roma Fin dal primo definirsi della città, il Campidoglio - uno dei sette colli di Roma - in posizione dominante sulla pianura romana, assolse la funzione di rocca, prima, e acropoli, poi, della città pagana.
Vi sorgeva, a partire dal VI secolo a.C., il grandioso tempio di Giove Capitolino, edificio principale del culto ufficiale della Repubblica, eretto dai re Tarquini su una delle due sommità del colle - detta, appunto, 'Capitolium'. Trastevere, Roma
Palazzo del Quirinale Campo Marzio Le Strade romane: la Via Appia Antica, Roma L'immenso complesso di strade realizzate dai Romani rappresentano un'opera di straordinaria ingegneria. Con i loro complessivi 100.000 chilometri sono certamente il monumento più 'lungo' che ci è arrivato e il più grande contributo di Roma allo sviluppo della civiltà. Le strade rappresentavano per Roma uno strumento fondamentale e indispensabile all'espansione e al controllo dell'impero. I tracciati quasi sempre rettilinei di questi lunghissime arterie – che a volte ripercorrevano antiche vie, come nel caso della Via Salaria, la strada dove si trasportava il Sale – erano percorsi dagli eserciti, ma anche da commercianti, corrieri o comuni viandanti.
Miti e leggende: Pasquino

Ostia (Lazio)

Tivoli (Lazio)

Ostia Antica, Roma Gli scavi di Ostia antica rappresentano certamente una tra le più importanti aree archeologiche al mondo. In questo vasto complesso di strutture imponenti e, in alcuni casi, ottimamente conservate, possiamo trovare un repertorio completo delle più diffuse forme architettoniche e urbanistiche dell'antichità romana, nonché delle più tipiche tipologie costruttive, quali archi,  volte, quasi ovunque realizzati in opus caementicium, il calcestruzzo romano. Villa Adriana a Tivoli, Roma La più grandiosa delle ville imperiali romane fu realizzata a Tivoli dall'imperatore Adriano – il cui nome si associa ad altri due monumenti romani, il Castel Sant'Angelo e il Pantheon -  tra il 118 e il 134 d.C. circa. Spettacolare complesso di edifici in stretto e armonioso rapporto con la natura, Villa Adriana rappresenta la massima espressione del concetto di architettura come rappresentazione del potere e della ricchezza imperiali. La villa suburbana, situata al centro di una grande tenuta, era già ai tempi di Augusto un vero e proprio status symbol, necessario all'immagine di ogni grande imperatore. Tivoli Villa d'Este, Villa d'Este, con il suo celebre giardino all'italiana e il suo meraviglioso patrimonio d'alberi, fontane, grotte e ninfei rappresenta un vero gioiello del manierismo e del barocco italiani.
Costruita sulla metà del Cinquecento dal cardinale di Ferrara Ippolito II d'Este, ricchissimo e raffinato umanista - e figlio della famosa Lucrezia Borgia - la villa venne ideata come gemella del fastoso palazzo che il cardinale stava realizzando nel centro di Roma, a Monte Giordano.