Valutazione: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 
 

Storia e consigli turistici su Roma

Ogni anno giungono a Roma milioni di turisti da tutto il mondo per ammirare i tesori e i capolavori dell'arte e dell'architettura di una tra le città più belle al mondo; ma proprio per la sua grandezza e l’enorme numero di luoghi da visitare, Roma, è una città che può anche confondere un turista alla sua prima visita.

Questa vuole essere una guida ricca di piccoli e grandi consigli che vi aiuteranno ad orientarvi e a godere al meglio le bellezze della leggendaria città Eterna.

Poiché Roma è una città in grado di attirare un’enorme numero di turisti è importante, se possibile, pianificare con cura le date del soggiorno. I periodi migliori sono in primavera o in autunno. In questi periodi l’afflusso di turisti in città è importante ma non ancora caotico, il tempo è in grado di regalare delle bellissime giornate di sole e le serate sono fresche e piacevoli.

Considerate però che sono anche i periodi più piovosi dell’anno, e quindi maggiormente a rischio “meteorologicamente” parlando. Il clima della città eterna è comunque generalmente mite e anche in inverno la temperatura non scende quasi mai sotto lo zero.

Nei mesi di Luglio e Agosto l’afa estiva unita al gran numero di turisti, può diventare piuttosto opprimente, ma questo è anche il periodo dell'anno in cui la città quasi si svuota dei suoi cittadini con una conseguente diminuzione del traffico e lo spostamento in città risulta agevolato.

A luglio in particolare viene organizzata “l’estate romana”, una celebre manifestazione culturale che vede diversi eventi, concerti, ed attrazioni di vario genere prendere vita in varie aree della capitale compresi i luoghi monumentali come Castel S. Angelo.

Se potete trattenervi una settimana, le cose da vedere non mancheranno, e vi sembrerà comunque di andar via troppo presto, ma se avete poco tempo a disposizione, cercate di dedicare a Roma almeno quattro giorni. Se cercherete di visitarla in due giorni non farete altro che correre freneticamente da un posto all’altro con la sensazione di aver visto poco e male.

Dopotutto Roma non fu costruita in un giorno, e non può neppure essere visitata nel medesimo tempo.