72729

Torre del Mangia

L'altissima Torre del Mangia (102 metri dal parafulmine), deve il suo nome al suo primo custode, Giovanni di Balduccio detto il 'mangiaguadagni', che era solito sperperare i propri guadagni a tavola, per i piaceri del cibo.

Fu costruita tra il 1325 e il 1348, come simbolo evidente della comunità civica. La costruzione si deve ai due fratelli Francesco e Muccio di Rinaldo. Il coronamento in travertino bianco, invece, fu eseguito probabilmente da Agostino di Giovanni.

Si racconta che nelle sue fondamenta, com'era d'uso nel Medioevo, siano state sepolte alcune monete beneaugurati e che sotto ogni spigolo siano state collocate pietre con lettere latine ed ebraiche, per scongiurare il pericolo delle tempeste. La campana attuale, detta 'Sunto', pesante 6764 chili, venne posta sulla sommità della cella campanaria nel 1666.