Informazioni e prenotazione Hotel in SiciliaFoto della Sicilia, fotografie ed immagini della SiciliaMappa della Sicilia, informazioni turistiche, spiagge, eventi, localit´┐Ż, alberghi e prodotti tipici, hotelItalia in Realt´┐Ż Virtuale
deuFrançaiseItalianoEnglish

Mappa della Sicilia, informazioni turistiche, mappe, foto e filmati sulla magnifica isola della Sicilia

Agrigento, Sicilia - Italia Catania, Sicilia - Italia Cefalù, Sicilia - Italia
Messina, Sicilia - Italia Palermo, Sicilia - Italia Siracusa, Sicilia - Italia
Taormina, Sicilia - Italia Trapani, Sicilia - Italia  


La Sicilia è una macchia verdeggiante affacciata sul Mediterraneo, caratterizzata da una grande varietà di paesaggi, terra periferica, ma anche centro multietnico e cuore di scambi e di conquiste nel corso dei secoli. E' la più meridionale ma anche la più grande delle venti regioni italiane, è la parte più estrema della Penisola.

Nonostante si tratti di una grande isola, in tempi antichissimi era unita al resto dell'Italia, da cui è stata separata a causa dell'aumentare del livello del mare: lo testimoniano i monti Peloritani che hanno la stessa composizione da una parte e dall'altra dello Stretto di Messina, che divide l'isola dalla Calabria.

Le sue coste variano dalle rocce scoscese alle spiagge sabbiose, con innumerevoli golfi affacciati su un mare limpido e trasparente. La sua posizione, su tre versanti principali, lo ionico, l'africano ed il tirrenico, la rese centro del mondo classico, come fosse un'altra isola Greca sul Mediterraneo e poi come ultima frontiera della dominazione arabo-islamica, che anche ha lasciato tracce indelebili nelle città e nella cultura dell'isola.

Il massimo splendore fu raggiunto dalla Sicilia durante il periodo della conquista normanna, in cui la cultura islamica si fuse con una nuova organizzazione dell'isola. El Idrisi, geografo e viaggiatore islamico, stabilitosi a Palermo presso la corte di Ruggero II, nei suoi scritti descrive una Sicilia magica, crocevia di scambi e delle più diverse culture: "l'isola di Sicilia è la perla del secolo, per abbondanza e bellezza [...]. Vi vengono i viaggiatori da tutte le parti e i trafficanti delle città e delle metropoli lodano la sua splendida bellezza, parlano dei beni di ogni altro paese che la Sicilia attira a sé [...]".

Con la dominazione sveva, fu la culla dell'impero di Federico II che fece di Palermo la sua corte ed un centro di aggregazione di cultura letteraria e scientifica: fu proprio in questo periodo che nacque la scuola poetica siciliana, il primo tentativo di creare in Italia un linguaggio letterario specifico a metà fra il volgare ed il provenzale.

Con l'arrivo degli Angioini, dominatori francesi, la popolazione insorse a Palermo nella straordinaria sommossa dei "Vespri siciliani", ma dovette comunque arrendersi ad una nuova dominazione, quella degli Aragonesi, di stirpe spagnola, nemici degli Angioini. Altri dominatori fra cui i Savoia ed i Borbone si susseguirono in Sicilia, fino all'annessione al Regno d'Italia nell'800.

Le splendide città dell'isola sono un concentrato di storia e tradizioni rimaste intatte nonostante i secoli: il singolare barocco siciliano fa da sfondo alle processioni di Pasqua ed alle feste patronali, i carretti siciliani ed il teatro dei pupi, di origine spagnola, portato in Sicilia fra '700 e '800, tappe immancabili nel tour dell'isola.

Al di sopra di tutto domina l'Etna, il vulcano con la cima più alta d'Italia e ancora attivo. Si diceva fosse la fucina di Vulcano, il dio del fuoco, fabbro degli déi; altre leggende narrano che sia stata la tomba del filosofo Empedocle, che si suicidò gettandosi nel cratere, o che al suo interno sia rinchiusa l'anima della regina Elisabetta d'Inghilterra, a causa di un patto che lei fece col diavolo durante il suo regno.

A proteggere la popolazione dalle eruzioni è Sant'Agata, protettrice di Catania, che fece miracolosamente cessare un'eruzione, così gli abitanti dell'isola invocano ancora il suo nome per avere salvezza da fuoco e lampi.

Intorno all'isola, come piccoli meravigliosi satelliti, sono gli arcipelaghi delle Eolie o Lìpari, che comprendono sette isole vulcaniche maggiori: Vulcano, Salina, Lìpari, Alicudi, Filicudi, Panarea e Stromboli che è l'unico vulcano della Terra perennemente in attività; a ovest di Trapani, invece, si trovano le isole Ègadi (Levanzo, Favignana e Maréttimo), anticamente anch'esse unite alla Sicilia, e formatesi per la frammentazione dell'isola.

A Sud è l'isola di Pantelleria, anch'essa vulcanica, altro gioiello prezioso, meta di turisti e dotata di uno spettacolare ambiente naturale. Infine, in mare aperto l'arcipelago delle Pelagie, di cui fanno parte Linosa e Lampedusa e che geograficamente appartengono all'Africa.

La Sicilia resta un'isola meravigliosa e aspra, i collegamenti sono difficili, ma i luoghi, una volta raggiunti, danno ai sensi la giusta ricompensa svelando quel meraviglioso antico gioiello al centro del Mediterraneo.