Piazza Duomo

Appena giunti nella piazza del Duomo, non si può non ammirare la Fontana di Orione, del 1500, creata da un discepolo e collaboratore di Michelangelo Buonarroti. In essa sono rappresentati i quattro fiumi (il Nilo, il Tevere, l'Ebro ed il Canaro), e la vasca superiore è decorata con versi in latino. La fontana fu edificata per celebrare il primo acquedotto portato in città.

Sulla sinistra del Duomo è il Monumento alla Madonna Immacolata, eretto in un altro luogo e spostato nella piazza nel 1900.

Infine domina tutto il lato destro della piazza, l'ampia facciata del Duomo. Fu voluto dai Normanni ed edificato nuovamente dopo che i Saraceni l'avevano profanato; ma fu consacrato solo in età sveva.

Nel corso dei secoli fu abbellito e restaurato, fino al 1908, quando l'ultimo terribile terremoto lo distrusse quasi interamente. Ciò che si ammira oggi è quasi del tutto frutto di restauri legati soprattutto al gusto del tempo in cui sono stati effettuati: così è possibile ammirare le decorazioni rinascimentali, quelle poco semplici e piene d'immagini del Barocco ed infine quelle del 1900. Le statue, i marmi e di mosaici sono quasi tutte copie degli originali perduti.

La facciata è decorata con fasce multicolori ed abbellita con marmi e con rilievi di XIV secolo raffiguranti gli abitanti della città nella vita di ogni giorno: gli uomini che coltivavano i campi, e le donne che si dedicavano alla casa. La parte superiore, invece, è in pietra. I tre portali d'ingresso sono gotici.

Anche l'interno è quasi del tutto restaurato. Basti pensare che le 24 colonne che dividono le navate sono in cemento, rivestite di marmo finto e fanno parte del telaio costruito perché la chiesa resista ai terremoti.

Il campanile sorge sulla sinistra della facciata del Duomo. È alto e imponente ed è possibile salire sulla sua cuspide. Anche questo è frutto del rifacimento del '900. Contiene un meraviglioso orologio animato: su ogni lato della torre, un quadrante luminoso indica le ore e negli altri lati ci sono figure ed automi che ogni giorno a mezzogiorno si mettono in movimento. Gli altri quadranti indicano il Calendario ed il Sistema Planetario.

Created: 09 Ago 2013
Last update: 03 Lug 2023
ItalyGuides.it

All rights are reserved. No part of any material on this web site may be reproduced, or stored in a database or retrieval system, distributed, or transmitted in any form or by any means, electronic, mechanical, photocopying, recording, or otherwise, without the prior written permission of the ComPart Multimedia srl.

MMXXIII Tèmperàntia Àngelus Sol

72729