Valutazione: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Il Foro Romano: Piazza centrale

Il panorama più completo e spettacolare dell'intero complesso del Foro si apprezza dalla magnifica terrazza del Campidoglio. Da qui si osservano, in particolare, le imponenti rovine della Basilica Emilia, unica tra le basiliche repubblicane rimaste, o l'edificio della Curia, un tempo sede del Senato.

A poca distanza vi fu rinvenuto, sul finire del Novecento, un eccezionale reperto: un settore di pavimentazione in marmo nero inquadrato in una transenna di marmo bianco, sotto il quale è stato trovato un altare di epoca arcaica. Si tratta del Niger Lapis, un piccolo santuario associato alla morte di Romolo, leggendario fondatore della città.

Dai frammenti di un'iscrizione si legge l'abituale formula di maledizione rivolta a chiunque osi violare un luogo sacro: 'Chiunque violerà questo luogo sia consacrato agli dèi infernali'. Dall'arco di Settimio Severo il percorso si snoda attraverso uno scenario unico al mondo - si fiancheggiano, tra le altre, le imponenti strutture della Basilica di Massenzio, uno dei più grandiosi edifici della Roma imperiale - fino a concludersi in prossimità dell'arco di Tito, dove emerge alla vista l'inconfondibile profilo del Colosseo.