Mappa della Sicilia, informazioni turistiche, spiagge, eventi, localitł, alberghi e prodotti tipici, hotelItalia in Realtł VirtualeSiracusa, informazioni turistiche su SiracusaInformazioni e prenotazione Hotel in Sicilia, SiracusaMappa di Siracusa, Mappa interattiva di SiracusaFoto di Siracusa, fotografie ed immagini di Siracusa
deuFrançaiseItalianoEnglish

- Piazza Duomo, Siracusa -

Sin dall'inizio la piazza era destinata ad essere un'area sacra, già frequentata come tale in età sicula e sulla quale in seguito sorse un tempio ionico arcaico, il più grande fra quelli conosciuti nell'Occidente greco, i cui resti sono oggi sotto il palazzo Senatorio; a fianco si trova il tempio di Atena, celebrato anche da Cicerone che narrò delle sue porte d'avorio e d'oro e dello scudo della Dea, visibile da lontano, ad indicare la rotta ai naviganti.

Il tempio di Atena, come spesso accadeva in passato, fu trasformato in basilica cristiana con la chiusura dello spazio fra le colonne ed il riutilizzo degli spazi interni. Poco dopo vi fu trasferita la Cattedrale e in epoca normanna le pareti delle navate vennero decorate con mosaici, dei quali si possono ancora ammirare i resti.

La piazza che si presenta oggi è fortemente suggestiva, ed è fra le più belle d'Italia. Ha una forma semiellittica ed è dominata dalle facciate imponenti di alcuni palazzi nobiliari e da quelle barocche del Duomo e della chiesa di Santa Lucia alla Badia.

Accanto al Duomo è il Palazzo Senatorio, sede del Municipio, costruito nel Seicento sui resti del tempio ionico; di fronte il Palazzo Beneventano del Bosco, ricostruito a fine settecento; infine, alla destra del duomo, il Palazzo Vescovile, costituito da strutture medievali restaurate e riutilizzate nel Seicento e dotato di una splendida terrazza con un suggestivo giardino pensile.

Il Duomo, perfetta fusione di culto pagano e cristiano, sorge sulla sinistra della piazza. La facciata baroccheggiante che salta all'occhio sporgendo sulla piazza fu interamente ricostruita nel 1700, dopo il terremoto del 1693 che la distrusse. Si tratta della sovrapposizione di vari stili e varie strutture, a partire da quelle del tempio di Atena visibili sia dall'esterno che dal'interno della chiesa: le colonne dell'edificio pagano infatti, furono già inglobate nel VII secolo nella prima chiesa cristiana costruita sui resti del tempio e le cui colonne doriche che lo coronavano sono ancora visibili nella navata sinistra.