Mappa della Sicilia, informazioni turistiche, spiagge, eventi, localitł, alberghi e prodotti tipici, hotelItalia in Realtł VirtualeCatania, informazioni turistiche su CataniaInformazioni e prenotazione Hotel in Sicilia, CataniaMappa di Catania, Mappa interattiva di CataniaFoto di Catania, fotografie ed immagini di Catania
deuFrançaiseItalianoEnglish

- Etna: bocca del cratere -

Il nome del Vulcano, Etna, deriva dal termine greco Aitho, che vuol dire "bruciare", gli arabi lo chiamavano "montagna somma della Sicilia", il poeta greco Pindaro, invece lo chiamava "colonna del cielo".

La sua attività è iniziata circa seicentomila anni fa e non si è ancora fermata: le continue eruzioni hanno quindi da sempre stimolato l'immaginazione dando vita a miti e leggende legati alla montagna incandescente: al suo interno era stato imprigionato il gigante Tifone ed alla sua rabbia erano dovute le continue eruzioni; i ciclopi lo usavano come officina per forgiare i fulmini usati da Zeus; oppure si supponeva che il mondo dei morti fosse collocato proprio sotto l'Etna.

Al di là delle leggende, l'Etna resta il vulcano attivo più alto d'Europa, si trova sul lato Est dell'isola e domina tutto il paesaggio. L'eruzione più lunga in assoluto ebbe luogo nel 1614 e durò ben 10 anni, mentre quella più distruttiva, ancora ricordata, nel 1669, fu annunciata da una serie di terremoti, con la lava che raggiunse l'abitato di Catania.

L'Etna continua eternamente a bruciare ma la sua cima è sempre bianca, coperta di candida neve ed è anche un'attrezzata stazione per gli sport invernali. Sul suo cono terminale sono ben quattro i crateri attivi. Il monte, per la sua bellezza, per la flora e per la varietà di colori che cambiano gradualmente sui suoi fianchi è diventato nel 1987 anche un parco naturale esteso dalla vetta fino ai paesi più in basso, meta di turisti interessati al fatto che sia uno dei pochi vulcani attivi al mondo e che sia possibile vedere la sua spettacolare attività da così vicino.